Sezioni

CONSIP - Plone sul Marketplace della Pubblica Amministrazione

Da oggi, le PA italiane possono acquisire Plone direttamente dal Mercato Elettronico della PA.

Dopo una battaglia di alcuni anni per l'adeguamento del bando Consip "ICT 2009" alle reali prassi del software libero, da qualche settimana Plone è acquisibile direttamente dal MEPA (il Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione) senza necessità che l'Ente Ordinante intraprenda procedure di gara.

Dalla sezione "sfoglia catalogo", tra i "Servizi per ICT" è possibile selezionare il "Servizio di Open Source" nel cui ambito Plone è disponibile in due taglie diverse, differenziate per grado di personalizzazione, e numero di giornate di attività on site e di formazione, proposte a corredo.

La proposta è pensata per favorire il primo ingresso di Plone in Enti Pubblici di qualsiasi taglia, e lascia libero l'Ente di decidere separati successivi investimenti per ulteriori personalizzazioni ed estensioni.

Sebbene non copra ancora tutto il territorio nazionale, questa disponibilità apre un importante fronte per la diffusione di Plone nella PA italiana, ed è da considerare sinergica rispetto alle esperienze di riuso portate avanti da PloneGov Italia in questi ultimi anni: oltre ad ampliare il bacino di utenti Plone, l'offerta prevede, tra le opzioni di personalizzazione, l'attivazione di un minimo di tre prodotti aggiuntivi gratuitamente riusabili. Tra quelli disponibili, la gestione Modulistica e la gestione Bandi proposte da PloneGov Italia.

Azioni sul documento

pubblicato il 2011/11/23 13:15:42 GMT+1 ultima modifica 2011-11-23T12:15:42+01:00